domenica 22 gennaio | 07:09
pubblicato il 09/lug/2013 17:22

Consorzi industriali: Ficei, intelligenze territoriali per 16000 imprese

(ASCA) - Roma, 9 lug - A cinquant'anni dalla sua fondazione, la FICEI, federazione italiana che associa i consorzi ed enti industriali, ripropone in una sorta di 'Libro Bianco', il modello di sviluppo di queste realta' territoriali quale strumento per l'evoluzione produttiva delle imprese che operano nelle aree di competenza. Nei 45 consorzi industriali aderenti a Ficei, sono localizzate oltre 16mila medio e piccole imprese prevalentemente italiane ed alcune multinazionali, per un totale di circa 350mila addetti.

''Nell'attuale difficile congiuntura economica - afferma il Presidente di FICEI, Andrea Ferroni - la federazione e' impegnata a ridefinire il ruolo dei Consorzi per farli divenire veri e propri centri di competenza e di innovazione tecnologica a disposizione del tessuto industriale dei vari territori italiani.'' Strumenti di servizio, dunque, per tutte le imprese che operano nelle aree circostanti, in grado di specializzarsi in consorzi di infrastrutture, per un adeguato risparmio energetico, consorzi ''terziarizzati'' in quei territori dove operano imprese prevalentemente di servizio (trasporti, commercio) e consorzi internazionalizzati che promuovono collaborazioni con aree di altri paesi esteri.

''Il futuro dei consorzi industriali e di conseguenza la mission di FICEI - osserva il Direttore Generale della federazione, Michele Giannattasio - e' proporsi come parte attiva nei processi produttivi, condividendo e supportando know-how, sperimentando la cooperazione internazionale e costituendo centri di acquisto per filiere industriali.'' Apprezzamento per il ruolo dei consorzi e' stato espresso da Sabrina De Camillis, Sottosegretario ai Rapporti col Parlamento: ''FICEI e' una rete territoriale di grande valenza e con le competenze che ha puo' rappresentare una prospettiva vincente per l'evoluzione imprenditoriale sul territorio''. Alla presentazione e' intervenuto anche Matteo Caroli, Ordinario di Economia Aziendale alla LUISS che ha evidenziato come ''i consorzi industriali devono fungere da intelligenze industriali, individuando le azioni da intraprendere per rendere i territori attrattivi anche agli investimenti internazionali, priorita' indicata dallo stesso Presidente della Repubblica''.

Piena condivisione sulla missione FICEI e' stata espressa anche dal Presidente dell'Associazione ex Parlamentari Gerardo Bianco che ha sottolineato come ''i consorzi dovranno dare pieno supporto al rilancio imprenditoriale sul territorio''.

Attualmente le superfici amministrate dai 45 consorzi industriali superano gli 850.000 ettari con il 72% del totale destinato ad attivita' produttive. red/rf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4