lunedì 23 gennaio | 06:31
pubblicato il 24/mag/2013 11:40

Confindustria: Spi-Cgil a Squinzi, privatizzare welfare non e' soluzione

(ASCA) - Roma, 24 mag - ''La privatizzazione del welfare non e' la soluzione vincente perche' porta ad escludere chi ha piu' difficolta' da uno stato sociale che secondo la nostra Costituzione deve offrire uguali tutele a tutti''. Lo dichiara il Segretario nazionale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti replicando a quanto sostenuto ieri da Giorgio Squinzi durante l'Assemblea di Confindustria. ''Sarebbe bene piuttosto - ha continuato Pedretti - che tutti i si concentrassero sull'esigenza di estendere diritti e tutele a chi ne ha piu' bisogno, visto che tutti gli indicatori economici di questo paese ci dicono che la poverta' aumenta vertiginosamente, soprattutto tra gli anziani, e che sono sempre di piu' quelli che si ritrovano a dover rinunciare alle cure perche' non se le possono permettere''. ''Il pubblico - ha concluso il Segretario nazionale dello Spi-Cgil - non puo' pertanto rinunciare a svolgere questo ruolo e lo stato sociale non puo' essere appaltato a terzi perche' si finirebbe per penalizzare sempre i soliti noti, non certo Squinzi e gli imprenditori da lui rappresentati''.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4