sabato 25 febbraio | 15:33
pubblicato il 19/apr/2013 10:57

Confindustria: Morelli, quest'anno convegno Giovani si terra' a Napoli

(ASCA) - Roma, 19 apr - ''Quest'anno saremo a Napoli. Abbiamo deciso di spostare qui il Convegno che da 27 anni teniamo a Capri, in segno di vicinanza al capoluogo partenopeo dopo l'incendio della Citta' della Scienza, cosi' come abbiamo gia' fatto a marzo quando abbiamo voluto tenere a Mirandola il Convegno di Cortina, per essere vicini alla popolazione e alle aziende colpite dal terremoto''. Lo annuncia il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Jacopo Morelli, dopo che il Consiglio Centrale di questa mattina ha approvato l'iniziativa. ''Vogliamo dare in questo modo un segnale forte per tenere viva l'attenzione su quanto accaduto e sulla fase di ricostruzione che deve avvenire in tempi rapidi, con progetti concreti e investimenti certi - spiega Morelli - La distruzione del polo museale e tecnologico non e' stata solo un attacco a una realta' locale di eccellenza, con importanti ricadute occupazionali e di indotto che gravano su un territorio gia' fortemente provato dalla crisi. E' stata anche un'aggressione al Paese, alle nostre imprese, ai valori in cui crediamo: la Citta' della Scienza era simbolo nazionale di crescita culturale per le giovani generazioni, di innovazione e sviluppo per nuove attivita' imprenditoriali, tutte condizioni prioritarie per il futuro dell'Italia''. ''Il nostro Paese vive un periodo di profonda difficolta': per superarlo crediamo sia necessario dare anche segnali forti di orgoglio e responsabilita'. La nostra decisione di oggi e' uno di questi. L'incendio e' una ferita ancora aperta che deve chiamare alla testimonianza attiva le forze sane del Paese, dalle istituzioni locali alle parti sociali - conclude Morelli - per questo abbiamo trovato subito risposte positive da parte del Sindaco di Capri, Ciro Lembo, del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e di tutti i partner che da anni ci supportano nei nostri Convegni. Eventi che sono occasione non solo per riflettere sulle condizioni socioeconomiche del Paese, ma anche per testimoniare la responsabilita' che noi imprenditori dobbiamo avere verso il territorio. Accanto alla due giorni di lavori, infatti, stiamo anche pensando di avviare una serie di iniziative di solidarieta' e di valorizzazione del patrimonio culturale e scientifico del polo museale e della citta' di Napoli''. com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech