lunedì 23 gennaio | 02:15
pubblicato il 25/mag/2016 17:03

Confindustria, Boccia: equidistanti da partiti ma non da politica

"Non essere consociativi, saper dire dei no, opporsi ai veti"

Confindustria, Boccia: equidistanti da partiti ma non da politica

Roma, 25 mag. (askanews) - "Confindustria deve restare no partisan, non bipartisan. Deve essere equidistante dai partiti, ma non dalla politica". E' questa la "ferma convinzione" che guiderà il nuovo presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, per i prossimi quattro anni.

Intervenendo all'assemblea privata dell'associazione, chiamata a ratificare la sua elezione, Boccia ha sottolineato che l'obiettivo è "partecipare in maniera responsabile alla definizione delle politiche del Paese".

Confindustria, ha proseguito Boccia, è una "componente essenziale di un Paese moderno. Deve essere non consociativa, non conflittuale, ma corresponsabile. Deve saper dire no ai rapporti di scambio, opporsi ai veti, rispettare l'autonomia, le competenze e le responsabilità di tutte le parti in gioco. Dobbiamo essere protagonisti senza protagonismi; sentirci tutti parte di una comunità, la nostra Confindustria, che è a sua volta parte di una comunità più grande: la nostra Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4