sabato 25 febbraio | 03:30
pubblicato il 11/apr/2014 16:00

Confindustria: 'Lean Thinking' piace a Pmi, vale piu' del cuneo fiscale

(ASCA) - Torino, 11 apr 2014 - Sono un migliaio le imprese torinesi, in gran parte Pmi, che hanno avvicinato il Lean Thinking, un processo di miglioramento gestionale continuo, derivato dall'organizzazione Toyota e rapidamente diffusosi nel mondo. E' quanto e' emerso nel corso del quinto workshop annuale (promosso da Piccolindustria in collaborazione con Skillab e con il contributo di Intesa Sanpaolo) dedicato al tema del metodo Lean che ha visto la presenza di oltre 200 persone fra imprenditori, manager, esperti e rappresentanti del mondo della scuola. Secondo Dario Gallina, Presidente Piccolindustria dell'Unione Industriale di Torino che, nel corso degli ultimi anni, ha dato vita ad una vera e propria ''Lean Wave'' (onda Lean), ''l'innovazione gestionale e organizzativa deve andare a pari passo con l'innovazione del prodotto: solo cosi' si puo' essere competitivi e vincere''.

Un processo che per Arnaldo Camuffo, guru del Lean e autore del saggio ''l'Arte di Migliorare'' e' persino piu' importante come ritorno per l'azienda dell'abbattimento del cuneo fiscale. ''Tra workshop, corsi, study tour - sottolinea Gallina - abbiamo promosso oltre 4200 ore di formazione, con quasi 1000 aziende e oltre 2000 persone coinvolte''. Giorgio Possio, presidente della Spesso Gaskets e Vice presidente Nazionale di Piccola Industria, ha precisato che il lean non e' semplicemente l'efficientamento dei processi aziendali, ma e' un processo piu' ampio capace di liberare la capacita' innovativa di tutte le persone e di favorire l'armonia sociale all'interno e all'esterno dell'organizzazione. Dal punto di vista delle relazioni sindacali sostengono gli imprenditori la ''dottrina'' Lean facilita la partecipazione e disinnesca i potenziali conflitti ed e' stato accolto positivamene anche da sindacati tradizionalmente piu' antagonisti. Ma piu' in generale tutti i processi e tutti i settori ne possono beneficiare, nel privato come nel pubblico. E' una grande opportunita' di cambiamento per tutto il sistema Paese, dicono imprenditori ed esperti. Per Alberto Baban, Presidente nazionale di Piccola Industria e Vice Presidente di Confindustria, il Lean e' infine il terreno ideale su cui puo' germogliare un nuovo rinascimento industriale, fondato sulla digi-fattura, la fusione della manifattura con il digitale ''e questo - dice - potra' accadere soprattutto in Italia dove l'arte del saper fare puo' fondersi con  la conoscenza e le tecnologie digitali'' . eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech