giovedì 19 gennaio | 06:13
pubblicato il 27/set/2016 15:13

Confimi Industria: 'sì' al referendum per un Paese più moderno

"Si trovi un modo per agevolare lo sviluppo delle nostre imprese"

Confimi Industria: 'sì' al referendum per un Paese più moderno

Bologna (askanews) - Sì al referendum perché le imprese hanno bisogno di quelle certezze e della semplificazione che solo le riforme possono garantire. Confimi Industria, la confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana, ha ribadito il proprio sostegno alla riforma costituzionale del governo Renzi che dovrà passare al vaglio della consultazione popolare il 4 dicembre. Lo ha fatto in occasione della seconda tappa a Bologna dopo Roma di "Progetto Manifattura", attesa a Bergamo il 28 ottobre, poi in Veneto e al Sud. Paolo Agnelli, presidente nazionale di Confimi Industria: "Dobbiamo portare avanti il discorso degli interessi della manifattura, dell'industria italiana che spesso è messa in crisi da dichiarazioni gratuite e pertanto portare avanti il nostro pensiero con le nostre necessità e la nostra visione. La più impellente è quella del referendum".

Secondo il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, questa è l'ultima occasione, che non può essere sprecata, non solo per le riforme, ma anche per apprezzare un certo di politica: "Una politica che sia anche più sobria, senza voler fare demagogia che possa riavvicinare i cittadini alle istituzioni che hanno visto avere a volte troppi privilegi".

Da parte sua Confimi ha aperto un credito al governo e alla politica che rappresenta. Ma al tempo stesso insiste su una rivisitazione delle tasse dell'energia e un abbattimento dei costi del lavoro, per allinearsi agli altri Paesi europei. "Gli imprenditori hanno già fatto molto. Quelli che sono rimasti dopo la moria di 650 mila imprese, hanno lavorato parecchio, hanno investito i soldi di famiglia che avevano per arrivare fino a qui. A questo punto bisogna che qualcuno trovi un modo per agevolare lo sviluppo delle nostre imprese".

Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina