domenica 22 gennaio | 01:25
pubblicato il 08/set/2014 12:10

Confesercenti: nel 2014 nessuna ripresa, Pil -0,2% -2-

(ASCA) - Roma, 8 set 2014 - Secondo l'associazione ''di questo passo ci vorranno 7 anni per riportare il Pil sui valori del 2007, mentre ci vorranno 6 anni per i consumi e 8 anni per gli occupati''.

Dati alla mano il numero uno di Confesercenti, Marco Venturi, ha ricordato che ''il Pil italiano, nel 2013, rispetto ai livelli precrisi, ha registrato una caduta dell'8,5% ed i consumi delle famiglie una perdita del 7,6%''.

Lo scenario, dunque, ''certamente non e' entusiasmante per il nostro Paese - ha aggiunto Venturi - e ancora una volta, nel 2014, mancheremo la ripresa che verra' rimandata all'anno successivo''.

Quanto ai consumi delle famiglie, Confesercenti ha stimato per il 2014 un fragile +0,2%, mentre l'inflazione si attestera' allo 0,4%. Nel 2015, invece, i consumi cresceranno dello 0,7% e si attenuera' il rischio deflazione con una inflazione allo 0,7%. Infine, sul fronte dei conti pubblici l'associazione ha calcolato un deficit-Pil al 3% quest'anno e al 2,7% nel 2015.

Mlp/Ral/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4