domenica 26 febbraio | 15:31
pubblicato il 08/set/2014 12:10

Confesercenti: nel 2014 nessuna ripresa, Pil -0,2% -2-

(ASCA) - Roma, 8 set 2014 - Secondo l'associazione ''di questo passo ci vorranno 7 anni per riportare il Pil sui valori del 2007, mentre ci vorranno 6 anni per i consumi e 8 anni per gli occupati''.

Dati alla mano il numero uno di Confesercenti, Marco Venturi, ha ricordato che ''il Pil italiano, nel 2013, rispetto ai livelli precrisi, ha registrato una caduta dell'8,5% ed i consumi delle famiglie una perdita del 7,6%''.

Lo scenario, dunque, ''certamente non e' entusiasmante per il nostro Paese - ha aggiunto Venturi - e ancora una volta, nel 2014, mancheremo la ripresa che verra' rimandata all'anno successivo''.

Quanto ai consumi delle famiglie, Confesercenti ha stimato per il 2014 un fragile +0,2%, mentre l'inflazione si attestera' allo 0,4%. Nel 2015, invece, i consumi cresceranno dello 0,7% e si attenuera' il rischio deflazione con una inflazione allo 0,7%. Infine, sul fronte dei conti pubblici l'associazione ha calcolato un deficit-Pil al 3% quest'anno e al 2,7% nel 2015.

Mlp/Ral/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech