mercoledì 18 gennaio | 15:09
pubblicato il 04/mag/2015 15:10

Confcooperative: multinazionali devono pensare diversamente

Presidente Gardini: sono una realtà e non vanno demonizzate

Confcooperative: multinazionali devono pensare diversamente

Rho Pero (askanews) - Le multinazionali sono una realtà, non vanno demonizzate, ma vanno obbligate a ragionare nell'ambito di un contesto nuovo, di risorse che ci vengono consegnate per essere usate al meglio, per creare benessere diffuso e non solo profitto per pochi. Lo ha detto, all'inaugurazione del padiglione della Società civile a Expo in Cascina Triulza Maurizio GArdini, presidente di Confcooperative.

Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Economia estera
Il presidente cinese Xi va a Davos a difendere il libero scambio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa