lunedì 05 dicembre | 05:58
pubblicato il 03/nov/2015 11:06

Confcommercio,Sangalli:possibile +2% Pil 2016 con più tagli tasse

E la legge di stabilità deve esprimere effetti espansivi

Confcommercio,Sangalli:possibile +2% Pil 2016 con più tagli tasse

Roma, 3 nov. (askanews) - Il Pil 2016 potrebbe crescere del 2%, a patto però che il governo tagli con maggiore forza le tasse su imprese e famiglie e che la legge di stabilitià esprima a pieno i suoi effetti espansivi. A stimarlo è il presidente di Rete Imprese Italia e numero uno di Confcommercio, Carlo Sangalli, in occasione del convegno "Semplifichiamo per crescere".

"Dopo tanti, troppi anni, di previsioni negative e di continue revisioni al ribasso, oggi finalmente - ha detto Sangalli - si cominciano a registrare segnali di ripresa dell'economia". Dai consumi, alla fiducia di famiglie e imprese ai massimi livelli, fino al buon andamento dell'occupazione e a un "timido risveglio" del Mezzogiorno: "Insomma, nel 2016, il Pil potrebbe avvicinarsi anche a una crescita del 2%", ha assicurato Sangalli. Ma solo a due precise condizioni: "La prima che il governo riduca con maggiore intensità le tasse su imprese e famiglie. La seconda, che la legge di stabilità esprima in pieno i suoi effetti espansivi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari