giovedì 19 gennaio | 16:08
pubblicato il 18/mar/2014 10:13

Commercio estero: Istat, saldo gennaio in forte miglioramento a +0,4 mld

Commercio estero: Istat, saldo gennaio in forte miglioramento a +0,4 mld

(ASCA) - Roma, 18 mar 2014 - Forte miglioramento a gennaio del saldo commerciale con l'estero che e' risultato positivo per 0,4 miliardi rispetto ai -1,8 miliardi di euro dello stesso periodo del 2013. Lo rende noto l'Istat spiegando che il risultato e' la sintesi di un surplus con i paesi Ue (+1,3 miliardi) e di un deficit con i paesi extra Ue (-0,9 miliardi). La bilancia commerciale al netto dei prodotti energetici e' attiva per 4,7 miliardi. Rispetto al mese precedente, prosegue l'Istat, a gennaio 2014 si rileva una flessione per entrambi i flussi commerciali: -1,6% per l'import e -1,5% per l'export. La diminuzione congiunturale dell'export riflette la contrazione delle vendite sia verso i mercati Ue (-1,7%) sia verso quelli extra Ue (-1,2%) e interessa soprattutto i prodotti energetici (-20,2%) e i beni di consumo non durevoli (-1,9%). Le vendite di prodotti intermedi sono invece in crescita (+0,6%). A differenza di quanto rilevato per l'export, la diminuzione congiunturale delle importazioni e' la sintesi di andamenti nettamente differenziati tra le due principali aree di sbocco: forte contrazione degli acquisti dai paesi extra Ue (-5,3%) e aumento di quelli dai paesi Ue (+1,4%). Rilevante e' la contrazione degli acquisti di prodotti energetici (-5,8%) e di beni strumentali (-3,3%). Nell'ultimo trimestre, rispetto al precedente, l'export - trainato dalla crescita delle vendite verso i paesi Ue (+2,0%) - risulta in espansione (+1,1%). Aumentano le vendite di prodotti energetici (+7,4%), beni di consumo non durevoli (+1,7%) e beni strumentali (+1,1%). A gennaio 2014, le esportazioni registrano una contenuta crescita in termini tendenziali (+0,2%) sintesi di un aumento verso l'area Ue (+2,6%) e di una flessione verso l'area extra Ue (-2,7%). Il forte calo delle importazioni (-6,6%) e' da ascrivere quasi esclusivamente all'area extra Ue (-11,9%). com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Netflix
Netflix, record di abbonati nel 4 trimestre, anche fuori dagli Usa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale