venerdì 24 febbraio | 14:26
pubblicato il 24/set/2013 10:13

Commercio estero: Istat, ad agosto surplus extra-Ue sale a 559 mln

(ASCA) - Roma, 27 set - Ad agosto 2013, il surplus commerciale con i paesi extra Ue e' pari a +559 milioni di euro, a fronte di un disavanzo di 903 milioni dello stesso mese del 2012. Al netto dell'energia, il saldo commerciale si riduce da +4,8 miliardi di agosto 2012 a +4,6 miliardi di agosto 2013. Nei primi otto mesi del 2013 il surplus con i paesi extra Ue e' pari a +11,1 miliardi. Lo comunica l'Istat.

Rispetto al mese precedente, ad agosto 2013 le esportazioni verso i paesi extra Ue registrano una crescita contenuta (+0,2%), mentre le importazioni diminuiscono dello 0,5%.

La crescita congiunturale dell'export interessa i beni di consumo (+3,8%) e i prodotti intermedi (+1,2%), mentre l'energia (-12,3%) e i beni strumentali (-1,0%) flettono. Dal lato dell'import il calo congiunturale riguarda l'energia (-7,0%) e i beni di consumo (-2,9%); sono in crescita gli altri principali raggruppamenti di beni, in particolare quelli strumentali (+22,0%).

Nell'ultimo trimestre la flessione congiunturale delle esportazioni (-1,4%) risente soprattutto del calo dei prodotti intermedi (-5,4%); crescono soltanto i beni di consumo (+1,1%). Nello stesso periodo, l'incremento congiunturale delle importazioni (+2,2%) interessa soprattutto i beni strumentali (+11,1%) e l'energia (+4,7%), mentre i beni di consumo non durevoli (-2,7%) e i prodotti intermedi (-1,9%) diminuiscono. Rispetto allo stesso mese del 2012, ad agosto 2013 entrambi i flussi flettono, in misura piu' marcata per le importazioni (-15,4%) che per le esportazioni (-5,4%).

Nel periodo gennaio-agosto 2013 la crescita tendenziale delle esportazioni (+2,3%) interessa tutti i principali raggruppamenti di beni, salvo l'energia (-15,1%) e i prodotti intermedi (-1,9%). Nello stesso periodo le importazioni registrano una diffusa flessione tendenziale (-10,7%), particolarmente significativa per l'energia (-19,4%).

I mercati piu' dinamici all'export sono: MERCOSUR (+16,4%) e Cina (+14,4%). Turchia (-29,5%) e Svizzera (-24,3%) sono invece in marcata flessione.

I mercati piu' dinamici all'export sono: MERCOSUR (+16,4%) e Cina (+14,4%). Turchia (-29,5%) e Svizzera (-24,3%) sono invece in marcata flessione.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Alitalia
Alitalia, sindacati: adesione sciopero unanime, azienda tratti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech