domenica 11 dicembre | 07:09
pubblicato il 16/gen/2013 19:23

Commercio estero: Buzzetti (Federcostruzioni), export per superare crisi

(ASCA) - Roma, 16 gen - ''L'attenzione che il Governo e l'ICE hanno posto negli ultimi mesi al mercato estero, anche con particolari risultati, e' un segnale importante per il nostro Paese e la nostra economia. Ora bisogna lavorare ancora di piu' perche' le nostre imprese raggiungano quote di mercato considerevoli anche nei Paesi lontani extraeuropei che sono in forte crescita''. Lo ha dichiarato il presidente di Federcostruzioni Paolo Buzzetti commentando la presentazione del Piano Export 2013 - 2015 che si e' tenuta all'ICE (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese) e alla quale ha partecipato oggi il premier Mario Monti. ''Anche per l'intera filiera delle costruzioni - ha aggiunto Buzzetti - il peso dell'export e' fondamentale e sta in una fase di crescita''. Si tratta, infatti, di un sistema a bassissimo livello di importazioni (3,3%) con un'elevata propensione verso l'export, che nel 2011 ha raggiunto i 54 miliardi di euro, corrispondenti ad un terzo del valore complessivo, senza tenere conto delle attivita' realizzate nel mondo dalle imprese di costruzione italiane attualmente in essere pari a 60 miliardi e le commesse in tutti i continenti, per altri 40 miliardi. Per Buzzetti serve ''incentivare sempre di piu' la fase collaborativa in corso e il dialogo tra il Governo e le forze produttive''. ''Vi sono Paesi - ha spiegato - dove la contrazione del mercato e' significativa come in Italia e ve ne sono altri dove il ruolo dell'edilizia per lo sviluppo economico e sociale risulta fondamentale. Qui si concentrano livelli particolarmente elevati di crescita degli investimenti. E qui bisogna andare con gli adeguati supporti e le irrinunciabili sinergie di una forte logica di sistema, valorizzando quelle qualita' e capacita' dell'imprenditoria del settore italiano delle costruzioni che ci vengono riconosciute in tutto il mondo''. Questo riconoscimento per Buzzetti dovrebbe spingere verso la creazione di ''un vero e proprio marchio del ''made in Italy'' delle costruzioni, cosi' da rendere ancora piu' forti e riconoscibili i prodotti e le imprese italiane''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina