sabato 21 gennaio | 15:19
pubblicato il 16/gen/2013 19:23

Commercio estero: Buzzetti (Federcostruzioni), export per superare crisi

(ASCA) - Roma, 16 gen - ''L'attenzione che il Governo e l'ICE hanno posto negli ultimi mesi al mercato estero, anche con particolari risultati, e' un segnale importante per il nostro Paese e la nostra economia. Ora bisogna lavorare ancora di piu' perche' le nostre imprese raggiungano quote di mercato considerevoli anche nei Paesi lontani extraeuropei che sono in forte crescita''. Lo ha dichiarato il presidente di Federcostruzioni Paolo Buzzetti commentando la presentazione del Piano Export 2013 - 2015 che si e' tenuta all'ICE (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese) e alla quale ha partecipato oggi il premier Mario Monti. ''Anche per l'intera filiera delle costruzioni - ha aggiunto Buzzetti - il peso dell'export e' fondamentale e sta in una fase di crescita''. Si tratta, infatti, di un sistema a bassissimo livello di importazioni (3,3%) con un'elevata propensione verso l'export, che nel 2011 ha raggiunto i 54 miliardi di euro, corrispondenti ad un terzo del valore complessivo, senza tenere conto delle attivita' realizzate nel mondo dalle imprese di costruzione italiane attualmente in essere pari a 60 miliardi e le commesse in tutti i continenti, per altri 40 miliardi. Per Buzzetti serve ''incentivare sempre di piu' la fase collaborativa in corso e il dialogo tra il Governo e le forze produttive''. ''Vi sono Paesi - ha spiegato - dove la contrazione del mercato e' significativa come in Italia e ve ne sono altri dove il ruolo dell'edilizia per lo sviluppo economico e sociale risulta fondamentale. Qui si concentrano livelli particolarmente elevati di crescita degli investimenti. E qui bisogna andare con gli adeguati supporti e le irrinunciabili sinergie di una forte logica di sistema, valorizzando quelle qualita' e capacita' dell'imprenditoria del settore italiano delle costruzioni che ci vengono riconosciute in tutto il mondo''. Questo riconoscimento per Buzzetti dovrebbe spingere verso la creazione di ''un vero e proprio marchio del ''made in Italy'' delle costruzioni, cosi' da rendere ancora piu' forti e riconoscibili i prodotti e le imprese italiane''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4