sabato 21 gennaio | 10:25
pubblicato il 25/giu/2013 12:00

Commercio/ Confesercenti: Vendite a picco, no ad aumento Iva

Sarebbe un autogol aumentarla

Commercio/ Confesercenti: Vendite a picco, no ad aumento Iva

Roma, 25 giu. (askanews) - I dati sulle vendite al dettaglio diffusi dall'Istat confermano "la lunga crisi del mercato interno italiano". Le vendite complessive hanno registrato dodici mesi consecutivi di flessione e il 2013 si annuncia come l'ennesimo anno difficile: "da gennaio ad aprile il calo rilevato è già del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2012. A soffrire soprattutto le piccole superfici, per cui la diminuzione è circa il doppio delle grandi". A sottolinearlo è la Confeswercenti che dice no all'aumento dell'aliquota Iva ordinaria dal 21 al 22%. "Sarebbe un pericoloso autogol per la nostra economia: la misura potrebbe infatti portare ad una ulteriore riduzione dei consumi, anche perché l'aumento si applicherebbe proprio ai quei beni - come abbigliamento, beni durevoli, automobili, arredamento - le cui vendite a prezzi correnti stanno soffrendo di più, con decrementi fino al 10%", avverte l'associazione. Di conseguenza è molto dubbio che "l'aumento dell'aliquota generi i 3 miliardi di gettito in più previsti: secondo le nostre stime, anzi, il gettito aggiuntivo potrebbe addirittura trasformarsi in una perdita di 300 milioni per il fisco". Il Governo "tenga conto della grave crisi che sta vivendo il mercato interno, e tutte le imprese che ad esso fanno riferimento: l'auspicio è che si derubrichi per sempre l'aumento Iva dall'agenda dell'esecutivo, evitando così un provvedimento dannoso per la fiducia delle famiglie e per i consumi e probabilmente inutile ai fini del bilancio", conclude l'Associazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Agroalimentare
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Mps
Mps, Vegas: per ripresa contrattazioni titolo aspettiamo il piano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4