sabato 10 dicembre | 12:50
pubblicato il 08/feb/2014 12:00

Coldiretti, un italiano su tre vive da solo, +41% in 10 anni

Famiglie con un unico componente salite a circa 7,7 milioni

Coldiretti, un italiano su tre vive da solo, +41% in 10 anni

Roma, 8 feb. (askanews) - Quasi un italiano su tre vive da solo (31 per cento) con le famiglie composte da un unico componente che sono salite a quasi 7,7 milioni, con un aumento record del 41 per cento in dieci anni. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dell'ultimo censimento Istat sulla popolazione e famiglie in Italia. In Italia sono passate da 5.427.621 (24,9 per cento del totale) a 7.667.305 (31,2 per cento del totale) le cosiddette famiglie unipersonali per effetto - sottolinea la Coldiretti - dei profondi mutamenti demografici e sociali che si sono verificati. La tendenza all'aumento si osserva su tutto il territorio italiano - precisa la Coldiretti - ma le percentuali piu' elevate di "single"si registrano in Liguria (40,9 per cento), la Valle d'Aosta (39,6 per cento) e Friuli-Venezia Giulia (35,6 per cento), mentre percentuali più basse del valore nazionale si hanno per quasi tutte le regioni del Meridione, secondo l'analisi relativa al periodo 2001 -2011. Con il maggior numero di italiani che vivono da soli si è verificata- sottolinea la Coldiretti - una forte crescita del numero di unità familiari presenti in Italia che solo salite a 24.611.766, con un aumento dell'11,5 per cento in dieci anni. Il cambiamento della struttura familiare - afferma la Coldiretti - influenza profondamente i bisogni ed i comportamenti socioeconomici degli italiani. Vivere da soli è piu' costoso: i single in Italia spendono per gli acquisti alimentari oltre il 60 per cento in rispetto alla media delle famiglie italiane, secondo una anali Coldiretti sulla base dei dati Istat dalla quale si evidenzia che la spesa media per alimentari e bevande di un single è di 332 euro al mese mentre ogni componente di una famiglia tipo di 2,3 persone ne spende 204. I motivi della maggiore incidenza della spesa sono certamente da ricercare - continua la Coldiretti - nella necessità per i single di acquistare spesso maggiori quantità di cibo per la mancanza di formati adeguati che comunque anche quando sono disponibili risultano molto piu' cari di quelli tradizionali.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina