sabato 03 dicembre | 16:51
pubblicato il 13/ago/2014 12:52

Codacons: record debito pubblico e' fallimento politiche tagli

Ora tassare banche, assicurazioni e petrolieri (ASCA) - Milano, 13 ago 2014 - "Il debito pubblico in costante aumento e' la prova di come i governi che si sono succeduti negli ultimi anni abbiano clamorosamente fallito, adottando una politica di tagli e di manovre 'lacrime e sangue' che non hanno portato alcun risultato". Con queste parole il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha commtato il nuovo record del debito pubblico italiano, che a giugno si e' attestato a quota 2.168,4 miliardi di euro. "Nonostante questo dato negativo il governo non puo' cadere nella tentazione di aumentare ancora le tasse, perche' tale scelta e' risultata finora deleteria, e avrebbe conseguenze negative finendo per abbassare ulteriormente i consumi. Per ridurre il debito pubblico serve semmai tassare banche, assicurazioni e petrolieri, in modo da non pesare sul ceto medio sempre piu' impoverito", ha concluso Rienzi.

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari