domenica 22 gennaio | 03:07
pubblicato il 13/ago/2014 12:52

Codacons: record debito pubblico e' fallimento politiche tagli

Ora tassare banche, assicurazioni e petrolieri (ASCA) - Milano, 13 ago 2014 - "Il debito pubblico in costante aumento e' la prova di come i governi che si sono succeduti negli ultimi anni abbiano clamorosamente fallito, adottando una politica di tagli e di manovre 'lacrime e sangue' che non hanno portato alcun risultato". Con queste parole il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, ha commtato il nuovo record del debito pubblico italiano, che a giugno si e' attestato a quota 2.168,4 miliardi di euro. "Nonostante questo dato negativo il governo non puo' cadere nella tentazione di aumentare ancora le tasse, perche' tale scelta e' risultata finora deleteria, e avrebbe conseguenze negative finendo per abbassare ulteriormente i consumi. Per ridurre il debito pubblico serve semmai tassare banche, assicurazioni e petrolieri, in modo da non pesare sul ceto medio sempre piu' impoverito", ha concluso Rienzi.

Bos

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4