mercoledì 18 gennaio | 09:46
pubblicato il 07/lug/2014 15:01

CNR: accordo con istituti Sturzo e Gramsci per digitalizzare documenti

(ASCA) - Roma, 7 lug 2014 - Digitalizzare una parte del patrimonio archivistico di interesse storico e culturale presente presso gli archivi dell'Istituto Luigi Sturzo e della Fondazione Istituto Gramsci. Questo l'obiettivo dell'accordo di collaborazione tecnico scientifica firmato dal presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Luigi Nicolais, dal segretario generale dell'Istituto Luigi Sturzo, Giuseppe Sangiorgi, e dal direttore della Fondazione Istituto Gramsci Onlus, Silvio Pons. Saranno digitalizzati - spiega il CNR - documenti selezionati dai fondi archivistici della ''Serie Corrispondenza dell'Archivio Sibilla Aleramo'' per la Fondazione Istituto Gramsci e della ''Serie Cinema dell'Archivio Andreotti'' per l'Istituto Luigi Sturzo e successivamente resi fruibili attraverso i servizi della Digital Library dell'Ente. L'iniziativa rientra nel piu' ampio progetto ''Science and Technology Digital Library'', promosso dal Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l'innovazione tecnologica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il CNR e ha l'obiettivo, attraverso lo sviluppo di specifici applicativi e servizi, di valorizzare il patrimonio storico archivistico documentale nazionale favorendone l'accesso e la fruizione. ''Il progetto, coerente con la strategia comunitaria di sviluppo e di inclusione digitale, punta altresi' a sviluppare metodologie e tecnologie innovative dell'Information & Knowledge Management e a lanciare nuovi modelli di trattamento, gestione e fruizione di informazioni scientifiche e culturali. ''Il coinvolgimento nel progetto degli Istituti Sturzo e Gramsci, le cui attivita' politiche e culturali hanno segnato il dibattito europeista, avviene a pochi giorni dell'apertura della presidenza del semestre europeo e a ridosso di importanti iniziative internazionali sul digitale'', ha dichiarato il presidente del CNR Nicolais. ''Circostanze - ha proseguito - che ci invitano a riflettere sia sul valore simbolico e politico di questa collaborazione, sia sul ruolo positivo che le tecnologie e le conoscenze possono svolgere quando insieme operano per favorire l'ampliamento della democrazia e dell'inclusione sociale''. red-lcp/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Mutui
Mutui, Abi: a dicembre tassi interesse al 2,02%, minimo storico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa