giovedì 08 dicembre | 00:00
pubblicato il 16/set/2014 16:28

Cna: non piu' rinviabile abbassare tasse su artigiani e Pmi

Silvestrini: Va fatto con la prossima legge di Stabilita' (ASCA) - Roma, 16 set 2014 - "La legge di stabilita' 2015 deve essere l'occasione per ridurre in concreto la pressione fiscale sugli artigiani e sulle piccole imprese. I dati dell'osservatorio Cna sulla tassazione, indicano che le piccole imprese sostengono un prelievo complessivo che, in alcuni comuni, supera il 74%. Una pressione fiscale intollerabile generata soprattutto dalle iniquita' del sistema fiscale". Lo ha dichiarato Sergio Silvestrini, segretario generale Cna. "Non e' piu' accettabile - ha proseguito Silvestrini - che per il medesimo reddito di 20.000 euro all'anno una impresa individuale debba pagare circa 2.300 euro in piu' di tasse rispetto ad un lavoratore dipendente. Ci aspettiamo che siano adottate rapidamente misure per azzerare questi squilibri". (Segue) Red/Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni