giovedì 19 gennaio | 01:25
pubblicato il 16/set/2014 16:28

Cna: non piu' rinviabile abbassare tasse su artigiani e Pmi

Silvestrini: Va fatto con la prossima legge di Stabilita' (ASCA) - Roma, 16 set 2014 - "La legge di stabilita' 2015 deve essere l'occasione per ridurre in concreto la pressione fiscale sugli artigiani e sulle piccole imprese. I dati dell'osservatorio Cna sulla tassazione, indicano che le piccole imprese sostengono un prelievo complessivo che, in alcuni comuni, supera il 74%. Una pressione fiscale intollerabile generata soprattutto dalle iniquita' del sistema fiscale". Lo ha dichiarato Sergio Silvestrini, segretario generale Cna. "Non e' piu' accettabile - ha proseguito Silvestrini - che per il medesimo reddito di 20.000 euro all'anno una impresa individuale debba pagare circa 2.300 euro in piu' di tasse rispetto ad un lavoratore dipendente. Ci aspettiamo che siano adottate rapidamente misure per azzerare questi squilibri". (Segue) Red/Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina