martedì 21 febbraio | 16:19
pubblicato il 12/giu/2013 16:12

Cisl/Crisi: Bonanni, dopo aver rimesso a posto conti pensare a crescita

(ASCA) - Roma, 12 giu - ''In Italia, dopo aver rimesso a posto i conti, ora occorre una svolta nella politica economica. Solo con la crescita diventera' governabile il problema del debito pubblico''. Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, ribadisce che per far ripartire il paese si deve puntare alla crescita.

''Il mito della ''decrescita felice'' - sottolinea Bonanni - non ci ha mai convinto se non per la critica all'egemonia del dato economico sulla vita delle persone ed il contrasto alla mercificazione della societa'. Ma e' la crescita economica, sostenibile e di qualita' che produce ricchezza. In Italia senza un sistema industriale solido, diffuso ed innovativo c'e' solo il deserto''.

Riferendosi all'importanza del settore industriale Bonanni spiega che ''senza industria non ci puo' essere uno sviluppo del terziario. Non c'e' alcuna possibilita' di rimanere tra i paesi piu' sviluppati a livello mondiale e continentale senza avere insediamenti industriali in un modello di sviluppo compatibile, sul piano ambientale e sociale. Ecco perche' la prima cosa su cui intervenire e' come rendere favorevoli gli investimenti e come bonificare i fattori dello sviluppo, territorio per territorio. Nessuno verra' ad investire in Italia se non affronteremo il problema dei costi troppo alti dell'energia, dei trasporti, delle assicurazioni, dello smaltimento dei rifiuti. Per non parlare poi - conclude - delle tasse locali e nazionali eccessive, delle infrastrutture bloccate dalle lobbies, della giustizia civile troppo lenta, di una pubblica amministrazione inefficiente, spesso in mano a dirigenti politicizzati e spesso corrotti, e dei territori con alta presenza delle mafie''.

glr/mau/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia