martedì 06 dicembre | 10:03
pubblicato il 07/mag/2013 15:15

Cipro: Dijsselbloem, soluzione crisi non poteva spettare a governo(1Upd)

(ASCA) - Bruxelles, 7 mag - La soluzione alla crisi bancaria cipriota non poteva che passare per i conti correnti dei risparmiatori. Lo afferma il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, nel corso dell'audizione in commissione Problemi economici del Parlamento europeo. Come spiega, ''Non potevamo far ricadere l'onere sul governo cipriota perche' sarebbe stato insostenibile, ne' potevamo farlo ricadere sull'Esm perche' avremmo finito per farlo ricadere sul governo'' di Nicosia. Nel mettere a punto gli interventi, ''si e' pensato di far ricadere l'onore della soluzione della crisi sui risparmiatori, e alla fine si deciso di far ricadere questo onere sui possessori di conti nelle due banche piu' in difficolta' e piu' esposte''. Rispondendo a chi chiede se questa non sia stata una politica fallimetare dell'Eurogruppo, Dijsselbloem dice di no. ''Questo modo di intervenire e' equo? Secondo me si', e difendo questo metodo''.

Come spiega, ''data la situazione del sistema bancario, che tutti noi abbiamo lasciato crescere per arrivare a questa situazione, date le possibilita' limitate del governo cipriota di intervenire, e data l'iniquita' che avrebbe avuto far ricadere tutto solo sul contribuente cipriota, alla fine tutti abbiamo convenuto di agire come sapete''. Dijsselbloem ribadisce quindi che i depositi bancari sotto i 100mila euro ''non saranno toccati'', ma ''tutti i grandi correntisti e i possessori di titoli dovranno contribuire'' alla risoluzione della crisi delle settore bancario di Cipro.

bne/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Riforme
Referendum, i mercati puntano su nuovo governo in tempi rapidi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari