lunedì 16 gennaio | 23:36
pubblicato il 22/ott/2014 19:46

Cinema, Bnl con industria cinematografica, sostegno a 5mila film

Abete: il tax credit si è rivelato una scelta giusta

Cinema, Bnl con industria cinematografica, sostegno a 5mila film

Roma, (Askanews) - Sono stati oltre 5mila i film ad aver ricevuto in questi anni il sostegno di Bnl attraverso l'attivazione di canali diretti e indiretti. Basti pensare che attraverso fondi propri l'istituto già stanziato 200 milioni fini al 31 agosto scorso e finanziato 460 operazioni erogando altri 16,5 milioni con il sostegno pubblico. Ma è stato soprattutto il tax credit esterno, a funzionare. Con questa forma di finanziamento legato ad agevolazioni fiscali per le aziende di produzione Bnl dal 2010 ha sostenuto 48 operazioni con oltre 18 milioni di euro investiti. L'efficacia dello strumento è stata sottolineato dal presidente, Luigi Abete in occasione del Festival internazionale del cinema di Roma. "Bnl - ha spiegato - è da sempre vicina al cinema Italiano e alle attività di produzione del settore. Noi abbiamo spinto molto perchè si facesse una normativa sul tax credit adeguata alla competitività internazionale che favorisse le nuove produzioni italiane e attraesse le produzioni internazionali in Italia. Oggi abbiamo una nuova normativa che ha fatto un grande passo avanti e questa si sta dimostrando una scelta giusta e mi sembra sul piano attuativo aumentino sia le capacità di proposte italiane sia la capacità attrattiva verso il cinema internazionale".

Secondo Abete tuttavia oltre al tax credit si può far ricorso ad altri strumenti, come ad esempio le Sofica francesi, società di finanziamento per l'industria audiovisiva che permettono anche ai privati di sostenere il cinema. "Abbiamo - ha detto - una gamma vasta per incrementare di fatto la capacità di utilizzo delle risorse fiscalmente messe a disposizione, con dei meccanismi di moltiplicatori che riducendo il rischio incrementano la quantità delle operazioni effettuabili".

Inomma se il tax credit è per investitori esperti, con le Sofica si potrebbe aprire di fatto il cinema a investitori retail, ha spiegato, Paolo Alberto De Angelis, vicedirettore generale di Bnl e responsabile divisione Corporate. "Il tax credit rimane un investimento per investitori istutuzionali esperti. Le nuove forme sono quelle come in Francia, le Sofica, che danno accesso a un risparmio più diffuso, retail".

Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello