lunedì 05 dicembre | 00:18
pubblicato il 10/apr/2014 09:19

Cina: Li, Pil a 7,5% raggiungibile. Non servono stimoli di breve termine

(ASCA) - Roma, 10 apr 2014 - Quest'anno una crescita del ''Pil intorno al 7,5% assicurera' una sufficiente creazione di nuovi posti di lavoro'', lo ha detto il premier cinese Li Keqiang.

Rispetto alla netta flessione registrata, nel primo trimestre, del surplus commerciale ridottosi di 3/4 rispetto ai livelli dei primi tre mesi del 2013, il premier cinese ha ricordato come ''la ripresa globale dell'economia sia lenta e difficile''.

In ogni caso Pechino non appare intenzionata a prendere misure congiunturali di sostegno economico, ''non useremo stimoli di breve termine in quanto siamo in presenza di una volatilita' temporanea nella crescita economica'', ha sottolineato Li.

red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari