lunedì 05 dicembre | 17:57
pubblicato il 19/gen/2016 09:22

Cina, Dragone in affanno: nel 2015 la crescita rallenta al 6,9%

Il dato più basso in 25 anni, tuttavia in linea con le previsioni

Cina, Dragone in affanno: nel 2015 la crescita rallenta al 6,9%

Pechino (askanews) - Il Dragone ha il fiato sempre più corto e spaventa tutto il mondo. La crescita economica cinese, secondo quanto annunciato dal governo di Pechino, nel 2015 rallenta al 6,9%, al livello più basso nell'ultimo quarto di secolo, confermando la perdita di slancio di tutte le attività malgrado l'impegno del settore dei servizi che l'anno scorso, per la prima volta, costituiva oltre la metà del Prodotto interno lordo.

Il dato ufficiale pubblicato dall'Ufficio nazionale di statistica cinese è molto al di sotto del 7,3% registrato nel 2014, anche se risponde alle previsioni degli analisti. Sul quarto trimestre, il Prodotto interno lordo è aumentato del 6,8%, accusando un leggero arretramento rispetto al trimestre precedente che aveva fatto segnare un +6,9%.

(Immagini Afp)

Gli articoli più letti
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Fs
Antitrust: indagini su Trenitalia e Ntv per pratiche scorrette
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari