sabato 03 dicembre | 23:17
pubblicato il 08/lug/2015 11:10

Cina, Borse a picco, scatta divieto vedite partecipate pubbliche

Shanghai e HK cedono oltre 5% e segni contagio su bond pubblici

Cina, Borse a picco, scatta divieto vedite partecipate pubbliche

Roma, 8 lug. (askanews) - Il ministero delle Finanze della Cina ha chiesto, o per meglio dire ordinato a tutti gli enti pubblici e le istituzioni finanziarie controllate dallo Stato di astenersi dall'effettuare qualunque vendita di azioni di società partecipate dallo Stato. Lo riporta Dow Jones, mentre il mercato azionario cinese è stato investito da un nuovo terremoto di vendite che ha visto la Borsa di Shanghai cadere del 5,91 per cento e la più piccola Shenzhen del 3,32 per cento. Pesantissimo anche lo scivolone di Hong Kong, meno 5,84 per cento per l'ex protettorato britannico.

Rispetto agli ultimi picchi, toccati appena a metà giugno, gli indici azionari cinesi hanno perso praticamente un terzo del loro valore. E secondo diversi analisti gli interventi contenitivi delle autorità hanno spesso finito per esacerbare la correzione ribassista. Sono scattate centinaia di sospensioni dagli scambi per eccessi di ribasso mentre sono state fatte confluire liquidità di emergenza per decine di miliardi di euro alle società di brokerage. Ormai le stesse autorità di regolamentazione parlano di "panico" che sta dilagando, specialmente tra i piccoli investitori.

Intanto l'effetto contagio sta mostrando una nuova e insidiosa diramazione, con segnali di diffusione anche al mercato dei titoli di Stato che finora invece era stato utilizzato come una sorta di porto sicuro dagli investitori.

I rendimenti sui titoli di Stato cinesi a 12 mesi di scadenza, che si muovo in una direzione specularmente opposta al prezzo, sono schizzati al rialzo di 30 punti base al 2,32 per cento. Secondo alcuni osservatori a riflesso di vendite da parte di molti fondi e broker che vogliono ridurre la loro esposizione nell'ipotesi di un vero e proprio "cash crunch" sul mercato. Ovvero di una deriva delle vendite tale da rendere praticamente impossibile in futuro sbarazzarsi di titoli se non accettando prezzi che implicherebbero pesantissime perdite.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari