lunedì 05 dicembre | 10:11
pubblicato il 12/nov/2015 12:06

Cina, a ottobre i nuovi prestiti bancari crollano a 80 mld usd

Nonostante il taglio ai tassi di interesse

Cina, a ottobre i nuovi prestiti bancari crollano a 80 mld usd

Roma, 12 nov. (askanews) - Il taglio dei tassi di interesse in Cina non ha impedito un nuovo forte calo della domana di prestiti. Secondo i dati diffusi dalla Banca centrale a ottobre i nuovi prestiti erogati dalle banche cinesi ammontanio a 513 miliardi di yuan (circa 80,7 miliardi di dollari), quasi la metà rispetto al volume del mese precedente.

Secondo alcuni analisti il sesto taglio dei tassi consecutivo in appena un anno non ha sortito gli effetti auspicati dalle autorità cinesi. La forte contrazione dei nuovi prestiti tuttavia è dovuta alla cautela delle banche nell'erogare prestiti a causa della crescita dei crediti incagliati.

In forte calo anche il social financing, una misura alternativa di finanziamenti all'economia reale. Sempre a ottobre il flusso di impieghi è stato di appena 467 miliardi di yuan rispetto ai 1.300 miliardi del mese precedente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari