giovedì 23 febbraio | 10:44
pubblicato il 29/mar/2016 17:46

Chiusura piatta per Piazza Affari (+0,03%), male Saipem e banche

Banca Carige +4,8% dopo la conferma offerta del fondo Apollo

Chiusura piatta per Piazza Affari (+0,03%), male Saipem e banche

Milano, 29 mar. (askanews) - Chiusura fiacca per Piazza Affari, al rientro dal ponte pasquale. I mercati sono in attesa del discorso del presidente della Fed, Janet Yellen, che potrebbe fornire indicazioni più precise sulla tempistica di rialzi dei tassi di interesse. L'indice principale Ftse Mib ha segnato un frazionale rialzo dello 0,03% a 18.171 punti, annullando sul finale le perdite grazie al dato Usa sulla fiducia dei consumatori, salita a marzo oltre le attese, e alla flessione del prezzo del greggio.

Forti vendite su Saipem (-5,25%) e sulle banche: Mps -4,78%, Bper -4,13%, Banco Popolare -3,75%, Bpm -3,64%. In controtendenza Carige (+4,8%) dopo la conferma della proposta giunta dal fondo Apollo per rilevare il portafoglio dei crediti in sofferenza, lanciando un contestuale aumento di capitale da complessivi 550 milioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech