lunedì 27 febbraio | 01:11
pubblicato il 25/set/2014 17:39

Chiusura in rosso per Piazza Affari, in luce Fiat e Finmeccanica

Escalation Is, tensioni Ucraina e dati Usa affossano i listini (ASCA) - Milano, 25 set 2014 - L'escalation delle minacce dei jihadisti dell'Is, le rinnovate tensioni in Ucraina e dati macro contrastanti provenienti dagli Stati Uniti hanno affossato oggi Piazza Affari e le Borse europee. A Milano l'indice principale Ftse Mib ha lasciato sul terreno l'1,35% a 20.411 punti. Tra le blue chip, tonfo per Buzzi Unicem (-4,5%), su cui pesano le esposizioni alla Russia, e Moncler (-4,2%). In controtendenza Fiat: il titolo ha chiuso in rialzo dell'1,7%, rivedendo quota 8 euro, resistenza non superata da maggio scorso. Bene anche Finmeccanica (+1,08%) sulle speculazioni circa l'ipotesi di un coinvolgimento di Bombardier per le attivita' dei trasporti che il gruppo italiano intende cedere. Si e' salvata dalle vendite Telecom (+0,1%), chiudendo tuttavia sui minimi di giornata dopo che era balzata di quasi il 5% sui rumors di un interesse dell'ex Ceo di Telstra, Sol Trujillo.

Sul mercato valutario, l'euro ha chiuso in area 1,2731 dollari, recuperando dai minimi di seduta, quando brevemente era finito sotto la soglia di 1,27, portandosi sui livelli di novembre 2012.

Rar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech