venerdì 09 dicembre | 23:07
pubblicato il 24/set/2014 16:23

Cgil, Cisl,Uil e Libera: su autoriciclaggio niente compromessi

Governo faccia passa indietro (ASCA) - Roma, 24 set 2014 - "Sull'autoriciclaggio il governo faccia un passo indietro. Niente compromessi e niente sconti a chi ci ruba il futuro". E' quanto si legge in una nota congiunta di Libera, Cgil, Cisl e Uil in merito alle norme previste dal disegno di legge del governo in materia di autoriciclaggio. "La formulazione delle norme sull'autoriciclaggio contenute nel ddl approvato dal governo il 29 agosto scorso, cosi' come emerge dagli organi di stampa, rappresenta un grave passo indietro nella lotta alla corruzione e alla criminalita' economica e mafiosa del nostro Paese - prosegue la nota -. Il limite previsto per i reati (presupposto del riciclaggio) puniti con almeno 5 anni di reclusione, infatti, taglierebbe fuori dalla contestazione dell'autoriciclaggio molti delitti, tra i quali quelli di corruzione, di truffa, di appropriazione indebita e la totalita' dei reati in materia di evasione fiscale".(Segue) red-cip

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina