venerdì 24 febbraio | 23:03
pubblicato il 25/gen/2013 11:32

Cgil: Camusso, prima straordinaria riforma deve essere l'istruzione

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''La prima straordinaria riforma di cui ha bisogno il nostro paese e' quella dell'istruzione''.

Ne e' convinta il segretario generarle della Cgil, Susanna Camusso che nel suo intervento alla confernza s di programma del sindacato sottolinea come ''in questi anni abbiamo avuto tagli e i risutalti sono dinanzi a tutti aumento della dispersione, riduzione delle iscrizioni all'universita', cervelli in fuga, blocco della mobilita' sociale, regressione sociale sulla scuola dell'infanzia''. Per Camusso, invce, ''sviluppo della scuola dell'infanzia, obbligo a 18 anni e diritto allo studio sono l'asse portante di una riforma che ha per fondamento l'istruzione come risorsa collettiva e dei singoli e l'educazione permanente come necessita' individuale e sociale''. glr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Mediaset
Mediaset, Vivendi: esposto infondato dei Berlusconi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech