sabato 10 dicembre | 17:50
pubblicato il 25/gen/2013 11:32

Cgil: Camusso, prima straordinaria riforma deve essere l'istruzione

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''La prima straordinaria riforma di cui ha bisogno il nostro paese e' quella dell'istruzione''.

Ne e' convinta il segretario generarle della Cgil, Susanna Camusso che nel suo intervento alla confernza s di programma del sindacato sottolinea come ''in questi anni abbiamo avuto tagli e i risutalti sono dinanzi a tutti aumento della dispersione, riduzione delle iscrizioni all'universita', cervelli in fuga, blocco della mobilita' sociale, regressione sociale sulla scuola dell'infanzia''. Per Camusso, invce, ''sviluppo della scuola dell'infanzia, obbligo a 18 anni e diritto allo studio sono l'asse portante di una riforma che ha per fondamento l'istruzione come risorsa collettiva e dei singoli e l'educazione permanente come necessita' individuale e sociale''. glr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina