martedì 24 gennaio | 00:03
pubblicato il 25/gen/2013 11:32

Cgil: Camusso, prima straordinaria riforma deve essere l'istruzione

(ASCA) - Roma, 25 gen - ''La prima straordinaria riforma di cui ha bisogno il nostro paese e' quella dell'istruzione''.

Ne e' convinta il segretario generarle della Cgil, Susanna Camusso che nel suo intervento alla confernza s di programma del sindacato sottolinea come ''in questi anni abbiamo avuto tagli e i risutalti sono dinanzi a tutti aumento della dispersione, riduzione delle iscrizioni all'universita', cervelli in fuga, blocco della mobilita' sociale, regressione sociale sulla scuola dell'infanzia''. Per Camusso, invce, ''sviluppo della scuola dell'infanzia, obbligo a 18 anni e diritto allo studio sono l'asse portante di una riforma che ha per fondamento l'istruzione come risorsa collettiva e dei singoli e l'educazione permanente come necessita' individuale e sociale''. glr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4