mercoledì 18 gennaio | 05:09
pubblicato il 06/dic/2014 12:39

Cgia: la crisi è costata 59 mld euro di ammortizzatori sociali

72,7% da contributi lavoratori-imprese, 27,3% fiscalità generale

Cgia: la crisi è costata 59 mld euro di ammortizzatori sociali

Roma, 6 dic. (askanews) - Tra il 2009 e il 2013, al netto dei contributi figurativi, le spese per gli ammortizzatori sociali sono costate quasi 59 miliardi di euro. Il calcolo è dell'ufficio studi della Cgia che ha quantificato le entrate e le uscite riferite alla Cig ordinaria, alla Cig straordinaria, alla Cig straordinaria in deroga, all'indennità di mobilità, all'AspI e alla mini-AspI (introdotte nel 2013) e ai trattamenti di disoccupazione.

La gran parte dell'importo di questi sussidi (il 72,7%), che in termini assoluti corrisponde a 42,8 miliardi di euro, è stata coperta dai contributi versati dai lavoratori dipendenti e dalle imprese, mentre la parte rimanente (il 27,3%), pari a poco più di 16 miliardi di euro, è stata pagata dalla fiscalità generale.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa