domenica 04 dicembre | 17:31
pubblicato il 27/apr/2012 11:09

Censimento/ Istat: In 150 anni popolazione triplicata

Nel 1861 gli italiani erano 22 milioni, 59,5 milioni nel 2011

Censimento/ Istat: In 150 anni popolazione triplicata

Roma, 27 apr. (askanews) - La popolazione residente in Italia in 150 anni è quasi triplicata. Dal primo censimento italiano del 1861 al più recente del 2011 gli abitanti in Italia sono passati da poco più di 22 milioni a circa 59,5 milioni. Questo il dato reso noto dall'Istat nella diffusione dei risultati preliminari dell'utinmo censimento avviato lo scorso ottobre. I primi risultati del quindicesimo censimento segnalano un incremento di popolazione nel periodo intercensuario del 4,3%. La popolazione è cresciuta soprattutto al centro nord dove oltre il 70% dei Comuni ha registrato un incremento demografico; all'opposto il numero dei residenti è sceso in oltre il 70% dei Comuni localizzati nel sud e nelle isole.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari