lunedì 23 gennaio | 06:22
pubblicato il 16/set/2014 15:56

Cdp: 2 mld a enti locali con programma rinegoziazione prestiti

Da destinare a investimenti o riduzione debito (ASCA) - Roma, 16 set 2014 - Potranno superare i 2 miliardi di euro le risorse che gli enti locali, aderendo al nuovo programma di rinegoziazione dei prestiti Cdp, avranno la possibilita' di reperire e destinare a nuovi investimenti o alla riduzione del proprio debito. Il Consiglio di amministrazione della Cassa depositi e prestiti, informa una nota, ha infatti dato l'avvio ad un'operazione che riguarda i prestiti ordinari a tasso fisso di Comuni e Province, con le seguenti caratteristiche: identita' fra debitore e beneficiario; singola posizione di debito residuo almeno pari a 10 mila euro; scadenza dell'ammortamento successiva al 31 dicembre 2018; non rinegoziati in precedenza. Rientrano in questo perimetro prestiti fino a 15,5 miliardi di euro. Gli Enti locali che decideranno di aderire al programma potranno, tra l'altro, estendere il periodo di rimborso dei mutui, con il reperimento di risorse stimabili complessivamente fino a 2,3 miliardi. L'operazione, spiega la Cdp, si inquadra nell'ambito delle iniziative di supporto agli enti locali per la gestione attiva del debito che Cassa depositi e prestiti ha posto in essere nel corso degli anni.

Red/Gab

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4