martedì 24 gennaio | 08:11
pubblicato il 19/mar/2015 14:36

Cascina Triulza cerca laboratori dedicati ai bimbi per Expo 2015

Per coinvolgere i più piccoli sui temi dell'acqua e del cibo

Cascina Triulza cerca laboratori dedicati ai bimbi per Expo 2015

Milano (askanews) - Il valore dell'acqua, il mangiare sano, la sosteniblità ambientale: sono tre declinazioni del tema di Expo 2015 sulle quali Cascina Triulza vuole coinvolgere anche i visitatori più piccoli con una serie di laboratori a loro dedicati.

E per selezionare le migliori competenze nell'offerta di intrattenimento ed educational Fondazione Triulza lancia la call "Children Lab".

Felice Romeo, consigliere di Fondazione Triulza: "La call Children Lab nasce dall'esigenza di coinvolgere anche i bambini dentro le tematiche dell'Expo. Tenendo conto che già Cascina Triulza ha due spazi dedicati ai bambini, uno per i più piccoli da 0 a 4 anni, e invece un laboratorio da 4 anni in su. All'interno di questo laboratorio abbiamo lanciato una call affinchè sia animato da aziende del terzo settore".

I laboratori allestiti dalle aziende selezionate saranno inseriti nel programma di Expo dedicato alle famiglie, un impegno importante ma anche una grande opportunità di visibilità sul palcoscenico dell'Expo. "Alla call possono partecipare tutte le organizzazioni no profit ma anche quelle profit purché abbiano una collaborazione stretta con quelle non profit. Devono garantire tre laboratori al giorno di una durata di una ora con la presenza di almeno 20 bambini. E' scontato che, vista la presenza internazionale, il bilinguismo inglese-italiano è fondamentale".

Partner dell'iniziativa è il gruppo CAP, che gestisce il servizio idrico integrato nelle provincie di Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese e Como secondo il modello in house providing, e che è da sempre attento al tema dell'educazione all'uso consapevole delle risorse idriche.

Alessandro Russo, presidente del gruppo CAP. "Con i bambini in particolar modo siamo da sempre impegnati perché crediamo che sia proprio dalle nuove generazioni che bisogna partire per una educazione diversa al consumo e all'uso dell'acqua, sia per l'impiego alimentare, sia per quanto riguarda il suo uso generico come risorsa. Nel mondo ci sono tantissimi paese che non hanno l'acqua potabile. Avere coscienza che l'acqua è un diritto che va preservato e mantenuto e sulla base di questo va utilizzato con criterio è una delle battaglie su che i nostri soci ci stanno chiedendo un forte impegno. Cascina Triulza e le iniziative di Expo sono l'occasione per rafforzare questo concetto e questo valore".

Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Cambi
Protezionismo Trump riporta il dollaro ai minimi da dicembre
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4