giovedì 19 gennaio | 10:01
pubblicato il 25/nov/2015 10:27

Casa, Nomisma: mercato in lenta risalita. Prezzi su dal 2017

Nel 2015 prezzi abitazioni -2,8%, oltre 442mila compravendite

Casa, Nomisma: mercato in lenta risalita. Prezzi su dal 2017

Roma, 25 nov. (askanews) - Lenta risalita per il mercato immobiliare italiano che sembra essersi lasciato alle spalle la pesante crisi degli ultimi sette anni. Per una vera ripresa del settore bisognerà aspettare il 2017 quando i prezzi delle abitazioni torneranno a crescere in modo consistente (+1,6%) e le compravendite supereranno quota 500mila. E' la fotografia scattata dall'Osservatorio sul Mercato Immobiliare curato da Nomisma. La presentazione è stata organizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo Private Banking.

Il 2015 si dovrebbe chiudere, secondo Nomisma, con prezzi delle case in calo del 2,8% e compravendite a quota 442.546. Nel 2016 i prezzi dovrebbero registrare una lievissima ripresa (+0,1%) e le compravendite toccare soglia 478.590.

La risposta del sistema bancario all'impennata delle richieste di acquisto non è mancata. L'incremento delle erogazioni per l'Istituto bolognese è risultato eclatante "seppur di gran lunga inferiore rispetto ai dati diffusi anche da autorevoli istituzioni nel corso dell'anno". È "interessante notare come le surroghe e sostituzioni sul totale dei mutui abbiano visto passare la loro incidenza dal 7,5% (2014) al 26% (2015), ridimensionando il sostegno netto al settore immobiliare".

La quota di transazioni senza ricorso al credito è scesa al di sotto del 45%, a fronte di un aumento complessivo del mercato residenziale (orizzonte 2014/2015) del 6%. Il ritrovato canale creditizio è quindi, per Nomisma, "il principale driver alla base delle ottimistiche aspettative di rilancio" .

Nello specifico, il capitale erogato alle famiglie per i mutui nei primi sei mesi del 2015, al lordo delle iniziative di portabilità, è stato di 17,3 miliardi di euro con un incremento di 53 punti percentuali sul primo semestre del 2014 e di 34 sul semestre precedente. Per la seconda parte dell'anno le previsioni ammontano a 21 miliardi di euro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina