venerdì 09 dicembre | 11:37
pubblicato il 23/apr/2011 14:46

Caro euro, al Sud i prezzi cresciuti più che nel resto d'Italia

Studio Cgia di Mestre: dal 2001 cresciuti fino al 30%

Caro euro, al Sud i prezzi cresciuti più che nel resto d'Italia

Da quando c'è l'euro i prezzi sono aumentati soprattutto nelle regioni del Mezzogiorno. Secondo uno studio della Cgia di Mestre, dal 2001 - l'anno prima dell'arrivo della moneta unica - al marzo 2011 la media italiana di crescita dei prezzi è stata del 22,9% mentre al Sud si registrano dati ben più alti. La Calabria ha subito l'aumento più elevato (+29,2%), seguita da Campania (+28,2%), Sicilia (+25,1%) e Puglia (+24,6%). A pesare maggiormente sono stati i rincari di alcolici e tabacchi, delle tariffe di acqua ed elettricità e dei costi legati ai trasporti, benzina in testa.

Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Cortina Wine Club, il 29 dicembre nel cuore delle Dolomiti
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina