venerdì 09 dicembre | 07:45
pubblicato il 24/feb/2014 21:02

Carige: Fondazione chiede proroga su esercizio delega aumento capitale

(ASCA) - Roma, 24 feb 2014 - il Cda della Fondazione Carige, principale azionista di Banca Carige, in relazione all'aumento di capitlae della banca di 800 milioni di euro ha chiesto la convocazione urgente dell'assemblea straordinaria di Banca Carige per deliberare su una ''eventuale proroga del termine stabilito per I'esercizio della delega, eventuale assunzione della deliberazione entro il 31 marzo 2014 con esecuzione dell'aumento al mese di giugno 2014''.

Nella nota, la Fondazione spiega di aver preso '' atto che il Consiglio di Amministrazione della Banca ha ritenuto di dover procedere, a garanzia delle prospettive di piena operativita' aziendale e a tutela dei suoi azionisti, all'awio delle attivita' propedeutiche all'esercizio della delega per l'aumento di capitale sociale in opzione, fino a massimi euro 800 milioni, tenendo conto dell' imminente scadenza del termine al 3l marzo 2014; preso atto che la delega impone la assunzione della delibera di aumento di capitale entro il 3l marzo 2074, ma non anche la esecuzione dell'aumento di capitale entro tale data; preso atto che la comunicazione del Consiglio di Amministrazione della Banca Carige del 20 febbraio u.s. non precisa termini e modalita' di esecuzione della assumenda deliberazione; considerato che la Banca Carige non ha ancora, allo stato, approvato ne' il bilancio 2013, risultato della nuova gestione di cui il board in carica e' espressione, ne' il Piano industriale, con la conseguenza che non si conoscono ne' i risultati consuntivi, ne' quelli attesi, ne' sono stati comunicati al mercato forecast di esiti consuntivi; considerato che quanto precede non consente, allo stato, di assumere, sulla base di assunti contabili e programmatici precisi, decisioni ponderate adeguatamente motivate a tutela degli interessi della Fondazione e della partecipata, e quindi non ha potuto far maturare allo stato opzioni positive sulla ricerca di un eventuale partner per la Fondazione; sentito l'Advisor che ha presentato un memo circa l'opportunita' e la convenienzasia per la Banca sia per la Fondazione di un differimento temporale per l'esecuzione del deliberando aumento di capitale sociale: sentiti i consulenti giuridici che ritengono che un'esecuzione differita dell'aumento di capitale fino a massimi Euro 800 milioni, deliberato entro il 31 marzo 2014 come delegato dall'assemblea del29 aprile 2013, non rappresenterebbe, a quanto allo stato consta, una violazione delle prescrizioni dell'Organo di vigilanza''.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni