martedì 21 febbraio | 01:33
pubblicato il 02/set/2014 17:31

Cargill acquista da Adm il cioccolato per 440 milioni di dollari

Include l'acquisizione di sei fabbriche tra Europa e Nord America (ASCA) - New York, 2 set 2014 - Cargill, azienda attiva nel settore alimentare e uno dei piu' grandi trasformatori di cacao al mondo, ha trovato l'accordo per l'acquisto delle attivita' relative al cioccolato di Archer Daniels Midland per 440 milioni di dollari.

L'acquisto, che sara' probabilmente portato a termine durante la prima meta' del 2015, permettera' a Cargill di espandere la sua capacita' produttiva soprattutto in Nord America, e include l'acquisizione di due fabbriche negli Stati Uniti, una in Canada e tre in Europa (Regno Unito, Belgio e Germania). La vendita comportera' anche il trasferimento tra le due multinazionali statunitensi di 700 dipendenti.

Cargill ha 143.000 dipendenti in 67 Paesi. Il settore Cacao e cioccolato ha stabilimenti in Belgio, Brasile, Canada, Costa d'Avorio, Francia, Germania, Ghana, Olanda, Regno Unito e Stati Uniti. Tra i suoi prodotti, creme, burro e polvere di cacao.

A24-Pca

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia