venerdì 20 gennaio | 22:59
pubblicato il 20/feb/2014 11:29

Carburanti: Shell cede rete a Q8 ed esce dal mercato italiano

Carburanti: Shell cede rete a Q8 ed esce dal mercato italiano

(ASCA) - Roma, 20 feb 2014 - Shell esce dal mercato italiano dei carburanti ufficializzando l'accordo per la cessione delle partecipazioni nelle societa' attive nei business Shell Rete, Aviazione, Supply e Distribuzione a Kuwait Petroleum International. L'intesa, di cui non sono stati svelati i dettagli finanziari, portera' alla sostituzione sulla rete carburanti nazionale del marchio Shell con quello Q8.

Commentando l'operazione, Bakheet Al-Rashidi, Presidente della Kuwait Petroleum International, ha sottolineato come essa ''sia di grande importanza e confermi il nostro interesse per l'Europa nonche' la fiducia della KPI nel mercato petrolifero italiano''.

''Tale operazione'' ha aggiunto Alessandro Gilotti, Presidente e AD di Kuwait Petroleum Italia SpA, ''rappresenta un passo in avanti importante nel rafforzamento della posizione competitiva di Q8 nel mercato italiano.

L'integrazione degli asset e delle attivita' commerciali e logistiche'' secondo Gilotti ''accrescera' la forza competitiva di Q8 che beneficera' anche delle sinergie derivanti dall'incontro di culture aziendali diverse''. ''Q8 potra' infatti contare'' ha concluso Gilotti ''su un patrimonio di risorse umane che, per il loro elevato livello di professionalita' e per i valori etici che rappresentano, costituira' senza dubbio una realta' imprenditoriale di primissimo piano nel settore petrolifero nazionale con tutti i requisiti per competere con successo nel lungo periodo''.

Marco Brun, Country Manager di Shell in Italia e VP Upstream, ha confermato che i business Upstream, Gas & Power e Lubrificanti in Italia ''non sono coinvolti in questa operazione. L'Italia e', e rimane, un paese importante per Shell e i nostri business presentano forti opportunita' di crescita nell'oil&gas''. Brun ha aggiunto ''Shell Italia E&P e' uno dei maggiori investitori nel settore dell'esplorazione e produzione di idrocarburi in Italia, ha una solida presenza nel paese e una strategia di sviluppo con forti prospettive di crescita.'' Shell continuera' ad operare il business Lubrificanti attraverso Shell Italia Oil Products e il business Gas & Power attraverso Shell Energy Italia.

fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4