venerdì 20 gennaio | 19:42
pubblicato il 09/ago/2013 09:45

Carburanti: QE, possibile taglio di 2,5 cent per la benzina

(ASCA) - Roma, 9 ago - All'indomani del nuovo crollo delle quotazioni internazionali della benzina, che ieri hanno perso altri 13,5 euro/mille litri, la situazione e' ferma sulla rete carburanti nazionale. E' quanto risulta dal monitoraggio di Quotidiano Energia, secondo cui Eni per il momento non riduce i prezzi e tutte le altre compagnie si adeguano (a parte alcuni movimenti al ribasso dei prezzi raccomandati a livello locale). Un ''taglio'' quello sulla ''verde'' che, al momento, potrebbe essere di almeno 2,5 cent euro/litro. Al contrario, le no-logo si sono mosse per tempo e praticano ormai prezzi in media nazionale molto competitivi, che sulla benzina sono ben al di sotto di 1,700 euro/litro e per il diesel di 1,600. red-fch/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4