domenica 19 febbraio | 18:36
pubblicato il 28/nov/2013 09:30

Carburanti: prezzi sospesi con piccoli ritocchi in salita

Carburanti: prezzi sospesi con piccoli ritocchi in salita

(ASCA) - Roma, 28 nov - Mercati internazionali in modesta discesa e situazione di nuovo in stallo sulla rete carburanti nazionale. Si segnalano infatti soltanto alcuni ritocchi in salita per i prezzi raccomandati (+0,5 cent euro/litro su benzina e diesel per Q8, +0,5 solo sulla benzina per IP), piu' che altro come ulteriore coda di assestamento dopo le ultime decisioni. E' quanto emerge dal consueto monitoraggio di quotidianoenergia.it.

Quanto ai prezzi praticati, il trend resta all'aumento mentre i no logo sono quasi fermi pero' gia' con una tendenza alla riduzione. Staremo a vedere nelle prossime ore. Nel dettaglio, le medie nazionali della benzina e del diesel sono adesso rispettivamente a 1,791 e 1,721 euro/litro (Gpl a 0,803). Le 'punte' in alcune aree sono per la 'verde' fino a 1,842 euro/litro, il diesel a 1,753 e il Gpl a 0,820.

La situazione a livello Paese, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall'1,778 euro/litro di Eni all'1,791 di Tamoil e Q8 (no-logo a 1,654). Per il diesel si passa dall'1,705 euro/litro ancora di Eni all'1,721 di Shell e Tamoil (no-logo a 1,578). Il gpl, infine, e' tra 0,794 euro/litro di Esso e 0,803 di IP (no-logo a 0,751).

red-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia