lunedì 05 dicembre | 12:15
pubblicato il 17/ott/2013 17:24

Carburanti: Mise, incontro con gestori su prezzi e ristrutturazione rete

Carburanti: Mise, incontro con gestori su prezzi e ristrutturazione rete

(ASCA) - Roma, 17 ott - Nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico sulla questione dei prezzi dei carburanti.

Alla riunione- presieduta dal Sottosegretario Simona Vicari- hanno partecipato i Presidenti di Faib, Fegica e Figisc oltre al dottor Gianfrancesco Vecchio ''Mister Prezzi'' e all'ingegner Gilberto Dialuce, direttore generale per la sicurezza dell'approvvigionamento e le infrastrutture energetiche.

''Si e' trattato del secondo incontro, dopo quello svoltosi lo scorso 8 ottobre - spiega il Dicastero - ed e' servito per fare il punto della situazione circa lo stato d'attuazione dell'obbligo di comunicazione dei prezzi dei carburanti e del decreto di esposizione dei prezzi, oltre che ad approfondire la posizione dei gestori riguardo l'annosa questione della ristrutturazione della rete. Le Associazioni, pur ribadendo le loro perplessita' riguardo all'obbligo di comunicazione dei prezzi, hanno confermato l'impegno della categoria ad ottemperare comunque a quanto disposto dal decreto, ma hanno evidenziato la necessita' di tolleranza di un adempimento graduale rispetto alla registrazione degli impianti nell'osservatorio ministeriale e alla comunicazione dei prezzi. Cio' alla luce dei diversi problemi telematici verificatisi al momento della scadenza dell'obbligo di registrazione, dovuti al sovraffollamento della rete, e anche alle difficolta' di alcuni settori della rete con la strumentazione''.

A sua volta il Ministero, ''valutato con soddisfazione il lavoro fin qui svolto e il risultato comunque ottenuto, ha sollecitato le Associazioni ad adoperarsi per garantire la completa adesione dei gestori alla registrazione ed alla comunicazione dei prezzi nel piu' breve tempo possibile, chiarendo che il suo obiettivo non e' quello di applicare sanzioni e che intende avviare campagne sistematiche di controlli a partire dall'inizio del prossimo mese di dicembre''.

Per quanto riguarda, invece, la questione della cartellonistica, il sottosegretario Vicari ''ha espresso la propria disponibilita' a verificare la possibilita' di rivedere e semplificare i meccanismi di esposizione dei prezzi, al fine di garantire un'univocita' di informazione agli automobilisti e di facilitare l'esposizione stessa per tutti gli operatori interessati''.

Infine, in merito alla ristrutturazione della rete carburanti, le Associazioni dei gestori Faib, Fegica e Figisc hanno sollecitato il Governo ad insediare un tavolo di confronto con tutta la filiera, ''per individuare in maniera concertata una linea di intervento, in modo tale da consentire concretamente di stabilire le misure piu' idonee per adeguare la rete italiana agli standard europei''. Su questo punto la senatrice Vicari ha assicurato il suo interesse e quello dell'Esecutivo, affinche' la materia sia affrontata organicamente, impegnandosi a valutare con il Sottosegretario De Vincenti e gli uffici ministeriali tempi e modi della sollecita convocazione di un tavolo di confronto.

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Riforme
Riforme, Dijsselbloem: mercati calmi, non servono misure emergenza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari