domenica 22 gennaio | 21:54
pubblicato il 30/set/2014 14:42

Camusso: un cambiamento violento? ma cosi' qualcuno sara' sconfitto

Segretario Cgil sulle dichiarazioni premier negli Usa (ASCA) - Bologna, 30 set 2014 - Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha detto che in Italia serve un "cambiamento violento". Ma in questo modo passa l'idea che comunque "qualcuno deve essere sconfitto". Cosi' il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha commentato le affermazioni del premier fatte durante il recente viaggio negli Stati Uniti. "C'e' chi dice che bisogna fare una rivoluzione, un cambiamento violento - ha detto Camusso nel corso del convegno 'Lavoro conoscenza sindacato. Una ricerca tra i lavoratori cognitivi' a Bologna -, ma solo l'uso di questo termine porta in se' il fatto che qualcuno deve essere sconfitto e qualcuno debba prevalere e nega l'idea che tutti i soggetti possano essere attori del cambiamento".

Pat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4