martedì 24 gennaio | 20:46
pubblicato il 30/gen/2014 17:25

Camusso: piano Alitalia non si deve tradurre in esuberi

"Per la Cgil valgono le condizioni di inizio vertenza"

Camusso: piano Alitalia non si deve tradurre in esuberi

Roma (askanews) - La Cgil respinge ogni ipotesi di esuberi nella vertenza Alitalia e ribadisce che per la confederazione restano valide tutte le questioni poste dal sindacato a inizio della vertenza. Lo ha detto il segretario generale, Susanna Camusso, al termine dell'incontro al ministero delle Infrastrutture. "No agli esuberi - ha detto - cosa vista già nel 2009 e che lasciò molte vittime in azienda e nei conti dello Stato. A noi interessa il rilancio vero dell'azienda".

Gli articoli più letti
Usa
Trump vede produttori auto, anche Marchionne, e promette "spinta"
Generali
Battaglia su Generali infiamma titolo, vola Mediobanca
Taxi
Faro Antitrust su radio taxi, al via due istruttorie
Aeroporti
Aeroporti, Enac: nei prossimi 5 anni investimenti per 4,2 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4