lunedì 20 febbraio | 07:45
pubblicato il 06/mag/2014 12:00

Camusso: misure su lavoro aumentano precarietà, fermare deriva

"Allontanano giovani e disoccupati da prospettive futuro"

Camusso: misure su lavoro aumentano precarietà, fermare deriva

Rimini, 6 mag. (askanews) - La Cgil conferma il giudizio negativo sul decreto lavoro, che "va nel verso dell'ulteriore precarizzazione" e sul disegno di legge delega che "è tutt'altro che chiaro". Lo ha detto il leader Susanna Camusso nella relazione al XVII congresso della confederazione, aggiungendo che "vi è la necessità di fermare la deriva precarizzatrice del mercato del lavoro". "Pensiamo all'allargamento dei voucher, al non cancellare le troppe forme contrattuali esistenti - ha proseguito - si potrebbe dire che da una semplificazione del mercato del lavoro siamo alla moltiplicazione della complessità, a un oggetto intraducibile in qualunque altra lingua, destinato ad allontanare per i giovani e per i disoccupati la prospettiva di fondare qualche progetto sul loro lavoro, con tutti gli effetti di peggioramento del sistema formativo e produttivo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia