venerdì 20 gennaio | 02:54
pubblicato il 26/nov/2014 14:12

Camusso: Cgil valuta ricorso a Ue contro Jobs act

"Ma capire come vengono scritti decreti delegati"

Camusso: Cgil valuta ricorso a Ue contro Jobs act

Roma, 26 nov. (askanews) - La Cgil sta valutando l'ipotesi di ricorrere alla Corte di Giustizia europea contro il Jobs act, forte anche della sentenza europea sui precari della scuola. Lo ha annunciato il segretario generale Susanna Camusso che, rispetto all'eventualità anche di un referendum abrogativo, ha sottolineato che "c'è tanta strada prima di porsi il tema".

Sul possibile ricorso all'Ue, Camusso ha affermato che "valuteremo tutte le strade. La nostra lettura degli articoli 30 e 31 della Carta di Nizza, che è anche quella di autorevoli commentatori, dice che è possibile. Ci penseremo, ci proveremo. Ma c'è bisogno di capire come vengono scritti i decreti delegati".

Il numero uno della Cgil ha aggiunto che bisognerà vedere anche "se decidono nel chiuso delle stanze o se apriranno un confronto. Ci sono tante cose da vedere".

Dopo la sentenza della Corte europea di giustizia sui precari della scuola, Camusso ha spiegato che sicuramente rappresenta un precedente. "Sarà uno degli argomenti - ha aggiunto - che useremo per contrastare il tentativo di abrogare l'articolo 18, in corso con la legge delega".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale