venerdì 20 gennaio | 02:50
pubblicato il 07/ott/2014 12:45

Camusso: Cgil non è all'angolo, possiamo farcela

"Una balla" dire che si cambia il Paese diminuendo i diritti

Camusso: Cgil non è all'angolo, possiamo farcela

Roma, 7 ott. (askanews) - "Siamo assolutamente convinti che possiamo farcela, a differenza di chi pensa che noi siamo all'angolo". Così il leader della Cgil, Susanna Camusso, difende la posizione del sindacato sugli interventi del governo in materia di lavoro e conferma ancora una volta la manifestazione in programma il 25 ottobre.

"Credo che la partita meriti di essere giocata", ha aggiunto Camusso. "Il sindacato ha il dovere di difendere il lavoro" ed è "una balla", secondo il numero uno della Cgil, dire che si cambia il Paese diminuendo i diritti.

Secondo Camusso, dopo l'incontro di oggi con il governo, "l'idea che si può tirar dritto senza discutere con la rappresntanza non è così forte, ma l'idea di decidere autonomamente è ancora forte".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale