venerdì 09 dicembre | 05:56
pubblicato il 07/ott/2014 12:45

Camusso: Cgil non è all'angolo, possiamo farcela

"Una balla" dire che si cambia il Paese diminuendo i diritti

Camusso: Cgil non è all'angolo, possiamo farcela

Roma, 7 ott. (askanews) - "Siamo assolutamente convinti che possiamo farcela, a differenza di chi pensa che noi siamo all'angolo". Così il leader della Cgil, Susanna Camusso, difende la posizione del sindacato sugli interventi del governo in materia di lavoro e conferma ancora una volta la manifestazione in programma il 25 ottobre.

"Credo che la partita meriti di essere giocata", ha aggiunto Camusso. "Il sindacato ha il dovere di difendere il lavoro" ed è "una balla", secondo il numero uno della Cgil, dire che si cambia il Paese diminuendo i diritti.

Secondo Camusso, dopo l'incontro di oggi con il governo, "l'idea che si può tirar dritto senza discutere con la rappresntanza non è così forte, ma l'idea di decidere autonomamente è ancora forte".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni