domenica 04 dicembre | 07:50
pubblicato il 07/giu/2014 12:00

Camusso: Cgil continua a sostenere che è necessario sciopero Rai

Azienda ha bisogno di pulizia e gestione ordinaria e non politica

Camusso: Cgil continua a sostenere che è necessario sciopero Rai

Bologna, 7 giu. (askanews) - Nonostante l'Usigrai abbia deciso di sospendere lo sciopero dell'11 giugno contro i tagli previsti dal governo all'azienda e la vendita di Raiway, la Cgil continua a sostenere che lo sciopero sia "necessario". Lo ha ribadito il segretario generale, Susanna Camusso, a margine della festa della Cgil di Bologna. "Continuiamo a sostenere che sia necessario lo sciopero della Rai perché riteniamo che sottrarre 150 milioni di quote del canone che dovrebbero andare alla Rai e la vendita di Raiway rappresentino un'indebolimento di quell'azienda pubblica - ha spiegato Camusso -. Noi" invece "pensiamo che quell'azienda ha bisogno di una grande pulizia e di ricondursi a una gestione ordinaria e non della politica e questo lo si fa abolendo le tante consulenze ai tanti che sono a libro paga della Rai e non lavorano quotidianamente nella Rai". Probabilmente, secondo il segretario Cgil "si ottengono anche più risorse di quelle dei tagli sul canone" e "lo si fa ragionando seriamente su quanto costa alla Rai l'esternalizzazione di tante produzioni che aveva inventato la Rai stessa". Per questo "crediamo che vada fatto un serio piano industriale e non un processo di indebolimento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari