mercoledì 18 gennaio | 02:41
pubblicato il 30/set/2014 12:12

Camusso: abolizione art. 18 e' scalpo che proponiamo all'Europa

Non ci viene chiesto dalla Ue (ASCA) - Bologna, 30 set 2014 - L'abolizione dell'articolo 18 e' "uno scalpo che proponiamo all'Europa, non che ci viene chiesto dall'Europa". Lo ha detto il segretario della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno a Bologna.

Secondo Camusso "non si e' riusciti, non si e' voluto, o non si e' potuto cambiare le caratteristiche dei trattati europei circa il rapporto tra deficit e Pil e lo scomputo o meno degli investimenti". E' stata quindi scelta "la linea di dire: diventiamo i piu' rigorosi riformatori del mercato del lavoro cosi' magari ci date della flessibilita'". Questa, secondo il segretario della Cgil "e' l'inversione che nel frattempo e' avvenuta".

Pat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa