sabato 03 dicembre | 22:48
pubblicato il 21/feb/2012 12:06

Camusso a Monti: serve accordo su lavoro, non minacce - VideoDoc

Segretario Cgil: dal prossimo incontro aspettiamo risposte

Camusso a Monti: serve accordo su lavoro, non minacce - VideoDoc

Modena, (askanews) - Per la riforma del lavoro serve un "accordo con le parti sociali". Lo ha ribadito il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso. Rivolgendosi al presidente del Consiglio Mario Monti, intenzionato a portare in Parlamento la riforma entro marzo con o senza accordo con le parti sociali, ha chiarito: "Minacciare non serve mai". Se nella riforma del lavoro si prevede un'estensione della platea degli ammortizzatori sociali, come sta studiando il ministro Elsa Fornero, occorre "confermare le risorse che sono state spese in questo periodo".

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari