mercoledì 18 gennaio | 00:36
pubblicato il 22/gen/2014 18:13

Campania/Terra fuochi: supporto agroalimentare con 50 mln per marketing

(ASCA) - Napoli, 22 gen 2014 - ''Supportiamo il settore dell'agroalimentare attraverso azioni mirate di marketing e comunicazione utili a contrastare gli effetti della problematica inerente la Terra dei Fuochi. Abbiamo destinato 50 milioni di euro del fondo per le misure anticicliche ad un consistente piano regionale di marketing territoriale che coinvolgera' tutto il nostro sistema produttivo''. Cosi' l'assessore alle Attivita' produttive della Regione Campania Fulvio Martusciello, al termine della riunione del tavolo delle imprese editoriali e della comunicazione, convocate per l'avvio del piano regionale di marketing territoriale destinato a contrastare gli effetti derivanti dalla questione Terra dei Fuochi. Il piano di marketing territoriale rientra nell'ambito del fondo per la realizzazione di misure anticicliche e la salvaguardia dell'occupazione a favore delle imprese a valere sul Piano di azione e coesione (stanziamento complessivo pari a 150 milioni di euro) che ha individuato Sviluppo Campania, societa' in house della Regione Campania, come soggetto gestore.

Martusciello sottolinea che ''la crisi originata dalle sollecitazioni negative provenienti dall'opinione pubblica ha travalicato i confini dell'area interessata dalla problematica della Terra dei Fuochi per diventare una questione a dimensione regionale che impatta sull'intero sistema produttivo, con una particolare sofferenza dell'agroalimentare della Campania. Un comparto che da solo vale 5 miliardi di euro l'anno''. Di qui la necessita' di dare una riposta concreta per ''difendere la propria competitivita' sui mercati''. Due le misure individuate. Da un lato ''un pacchetto di misure da attivare per tutelare la reputazione del nostro territorio e le eccellenze produttive; un primo insieme di azioni su cui sono appostati 15 milioni di euro che punta a far leva sul recupero della fiducia dei consumatori e sulla costruzione di un sistema di riqualificazione del marchio Campania, attraverso azioni di marketing specifico'', dall'altro, la creazione di un sistema di supporto diretto alle imprese danneggiate dalla questione Terra dei Fuochi su cui ''abbiamo appostato 35 milioni di euro per le PMI del settore agroalimentare, attraverso voucher per acquisire servizi di comunicazione e promozione''. ''Individuati i fondi, entriamo nella fase di emanazione dei bandi per partecipare al piano regionale, in modo da attivare quanto prima tutte le azioni utili a rilanciare la competitivita' del nostro made in Campania'' conclude Martusciello.

dqu/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa