martedì 06 dicembre | 17:52
pubblicato il 18/dic/2013 12:00

Camera Commercio Milano, manca il credito ad un'impresa su cinque

E una su venti non lo ottiene

Camera Commercio Milano, manca il credito ad un'impresa su cinque

Roma, 18 dic. (askanews) - Un'impresa milanese su cinque avrebbe bisogno di credito, il 13% lo ha richiesto negli ultimi tre mesi ma solo il 7% lo ha ottenuto in modo integrale e quasi una su venti se l'è visto rifiutato. Accedere al credito è difficile soprattutto per le imprese dei settori industria e costruzioni (rispettivamente il 7% e il 10% delle imprese di questi settori ha richiesto un finanziamento che gli è stato rifiutato) e per quelle con fatturato superiore a 2,5 milioni di euro (10% di rifiuti per quelle con fatturato tra 2,5 a 5 milioni, 5% per fatturato superiore ai 5 milioni). Mentre è proprio dal sostegno a famiglie e imprese (41%) e da misure di agevolazione del credito alle imprese (16%) che bisogna puntare per ricominciare a crescere. Lo dicono i dati del "Monitor imprese della provincia di Milano" realizzato dal servizio studi della Camera di commercio di Milano ad ottobre 2013, attraverso Ipsos. Con le recenti disposizioni normative, tra gli strumenti a disposizione per il finanziamento, le società non quotate hanno ora la disposizione per il finanziamento, le società non quotate hanno ora la possibilità di emettere obbligazioni di medio-lungo periodo, cosiddette "mini-bond", usufruendo dei vantaggi legali e fiscali che prima erano riservati esclusivamente alle società quotate. Di mini bond, di chi può utilizzarli e delle opportunità che offrono alle piccole e medie imprese si è parlato oggi in Camera di commercio di Milano in occasione del convegno "Mini-bond meeting". "In un momento di crisi in cui i canali tradizionali di accesso al credito non riescono a garantire al sistema imprenditoriale una capacità di finanziamento adeguata - ha dichiarato Claudio De Albertis, membro di giunta della Camera di commercio di Milano - diventa importante la possibilità di ricorrere a strumenti innovativi. Per questo la Camera di commercio di Milano è impegnata non solo per promuovere la conoscenza delle nuove forme di finanziamento, come i mini-bond, ma anche per sviluppare possibilità di incontro tra investitori ed imprese interessate".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni